- By Renato Di Lorenzo

Gli indicatori SDema, STema, Gema e adesso: TREMA: Fast Trading Series volume 6 (Come fare trading Vol. 24)

  • Title: Gli indicatori SDema, STema, Gema e adesso: TREMA: Fast Trading Series volume 6 (Come fare trading Vol. 24)
  • Author: Renato Di Lorenzo
  • ISBN:
  • Page: 460
  • Format: Formato Kindle
  • Gli indicatori SDema STema Gema e adesso TREMA Fast Trading Series volume Come fare trading Vol Patrick Mulloy ingegnere e analista tecnico statunitense in una serie di articoli pubblicati nel dalla rivista Technical Analysis of Stocks and Commodities introduce Dema Tema e Dema tre pa

    Patrick Mulloy, ingegnere e analista tecnico statunitense, in una serie di articoli pubblicati nel 1994 dalla rivista Technical Analysis of Stocks and Commodities, introduce Dema1, Tema e Dema2 tre particolari medie mobili, o tecniche di smoothing cio di filtraggio dei dati , che hanno lobiettivo di ridurre il classico ritardo che affligge le normali medie mobili.Le medie mobili, come si sa, sono usate per rimuovere le fluttuazioni pi rapide ed erratiche di una serie di dati, restituendo una linea che mostri meglio il trend sottostante Tuttavia sia la media mobile aritmetica che quella esponenziale, nellutilizzo reale, non si pu fare a meno di notare che hanno diversi difetti, innanzitutto il lag ritardo con cui segnala i cambiamenti di trend La media esponenziale ha meno lag di quella aritmetica, ma mostra comunque un ritardo rispetto ai prezzi, che cresce con laumentare dellintervallo temporale su cui calcolata.Tutte le strategie e gli indicatori classici costruiti attorno a delle medie mobili, come per esempio il Macd o le Bollinger Bands, risentono quindi direttamente del problema del ritardo della media sui prezzi Quello che ci servirebbe davvero una media mobile capace di essere rapida nel seguire i prezzi ma anche che sia liscia e libera dal movimento erratico dovuto al ru sovrapposto alle quotazioni La media mobile perfetta dovrebbe in breve avere ipoteticamente i vantaggi sia delle medie mobili corte che di quelle lunghe.Tutta la ricerca di Patrick Mulloy verte su questo tema, ovvero come ridurre il lag dei classici exponential smoothing in modo da avere medie mobili che riescono a seguire da vicino le quotazioni senza mostrare per andamenti erratici.In questa dispensa, come in altre mie e altri miei libri pubblicati in precedenza, si parte da dove Mulloy e io stessosiamo arrivati, e vengono proposte altre nuove media mobili esponenziali che in gran parte soprattutto con la debuttante TREMA raggiungono gli scopi per i quali Mulloy aveva iniziato i suoi studi.Le medie mobili di Dio, sono chiamate quelle illustrate nella seguente dispensa, fino allultima nata la TREMA appunto Su EUR USD in backtesting dal 4 marzo 2013 al 4 marzo del 2014 il trading system corrispondente ha avuto un net paper return del 1706%.

    1 thought on “Gli indicatori SDema, STema, Gema e adesso: TREMA: Fast Trading Series volume 6 (Come fare trading Vol. 24)

    1. La strategia è abbastanza complicata e richiede una preparazione notevole per essere compresa. Se la si applica così come viene riportata nel libro funziona in modo eccezionale, con risultati incredibili, ma solo sui dati del passato; utilizzare i parametri identificati sui dati pregressi, non produce alcun risultato su futuro, al contrario le perdite sono incredibilmente alte sin da subito !!! E' sufficiente trovare i parametri dell'anno precedente (o di pochi mesi prima) e applicandoli ad un [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *